italia

La spiaggia: la scelta per le nostre vacanze

Team TnP

Bandiera Blu, Bandiera Verde o anche spiagge pet friendly, ma ad ognuno l’offerta migliore per le proprie esigenze.

Appena usciti dalla stagione fredda, dimenticati cappotti e sciarpe, subito il pensiero di una fuga “premeditata” verso il relax su una bella spiaggia assolata ci cattura e fa volare il desiderio, guidato da mille particolari da mettere in ordine per condensare la ricerca della meritata vacanza sulla spiaggia che sia la più adatta alle nostre esigenze.

Agli abitudinari, quelli che ricalcano le vacanze dell’anno prima e di quello prima ancora, volti alla ricerca delle coccole del posto già frequentato nel quale poter ritrovare comodamente la consuetudine che infonde tranquillità, a loro il nostro blog può essere rivolto come fonte per nuove idee e tentazione a scoprire nuove mete, attraverso le innumerevoli possibilità di scelta che Tripnpeople offre al viaggiatore e alle sue passioni. In questa occasione vogliamo riportare suggerimenti e piccole opinioni che possano guidare al meglio la scelta della spiaggia che nel miglior modo si presti ad accogliervi. A tale scopo, otre a citare i lidi di eccellenza italiani premiati con la Bandiera Blu 2016, in seguito menzioneremo anche le spiagge fregiate con la Bandiera Verde 2016 che premia i migliori posti di mare che riservano un occhio di riguardo alle famiglie che viaggiano con i bambini e per finire con qualche nota sui punti della costa italiana che meglio accolgono chi viaggia con un fedele amico a quattro zampe.

La bandiera blu è un riconoscimento conferito dalla FEE (Foundation for Environmental Education) alle località costiere europee che soddisfano criteri di qualità relativi a parametri delle acque di balneazione e al servizio offerto.

I controlli effettuati sulle coste certificano dal 1987 non solo la qualità delle acque di balneazione ma anche altre qualità che una località di mare deve possedere per essere inserita tra le migliori quali l’informazione e l’educazione ambientale, i servizi di sicurezza e di gestione ambientale indirizzati verso la sostenibilità ambientale. La giuria prende in considerazione una serie di indicatori per arrivare ai verdetti come ad esempio l’entità della raccolta differenziata, le aree pedonali e le piste ciclabili, le aree verdi e i sistemi di mobilità sostenibile, le caratteristiche delle spiagge (personale, accessibilità, servizi), l’educazione ambientale nelle scuole e la qualità delle strutture alberghiere.

Le eccellenze balneari italiane sono quest’anno 293, tredici in più dello scorso anno, facendo percepire una sensibilità sempre maggiore per il rispetto dell’ambiente e le buone norme per l’accoglienza.

Rimandandovi per l’elenco completo al sito www.bandierablu.org, riassumiamo così i risultati per il 2016:

il gradino più alto del podio spetta alla Liguria con 25 località premiate e due nuovi ingressi (Cerviale e Levanto), segue la Toscana con 19 località riconfermate e il nuovo ingresso di Massa; la Campania conferma 14 Bandiere Blu (perdendo Sapri) alle quali si aggiunge la bandiera conferita a San Mauro Cilento. In Puglia vengono confermate 11 bandiere, un nuovo ingresso (Carovigno) e l’uscita di Monopoli.

Scorrendo la classifica troviamo l’Abruzzo con 6 bandiere (tre uscite e la new entry Silvi Marina); l’Emilia Romagna perde due bandiere e scende a 7, mentre il Veneto e il Lazio confermano le stesse 8 dell’anno scorso; la Sardegna è presente con 11 località avendone guadagnate tre (Badesi, Sassari e Teulada), e la Sicilia raggiunge le 6 bandiere con una nuova entrata (Marina di Ragusa). Migliora la Calabria che arriva a 5 bandiere con l’ingresso di Praia a Mare, il Molise conferma le 3 bandiere dell’anno scorso e il Friuli Venezia Giulia le 2 del 2015. La Basilicata raddoppia e grazie all’ingresso di Policoro arriva a 2.

Riconfermate anche le bandiere 2015 per i laghi: 1 per la Lombardia (Gardone Riviera), 2 per il Piemonte (Cannero Riviera e Cannobio) e 5 per il Trentino Alto Adige (Calceranica al Lago, Caldonazzo, Levico Terme, Pergine Valsugana e Tenne).

Il 2016 vi porterà a viaggiare con i bambini al seguito? Niente paura: se la Bandiera Blu tiene conto della qualità delle acque e dei servizi offerti dalle località balneari, la Bandiera Verde aggiunge a queste importanti caratteristiche quelle che riguardano la sicurezza per i più piccoli. Quest’anno il numero delle località balneari che soddisfano i requisiti richiesti è di 134. Il campione di 196 medici pediatri che effettua questa attenta analisi dà la precedenza a località con spiagge di sabbia pulita dove i bimbi possano muoversi e giocare liberamente, alle spiagge dove c’è spazio tra gli ombrelloni e a quelle con acqua limpida e bassa a ridosso della riva. Viene anche valutata la presenza di bagnini, di attrezzature dedicate ai più piccoli oltre a opportunità di divertimento e svago per i genitori (negozi, ristoranti, bar, strutture sportive). I pediatri prediligono spiagge attrezzate che rispondono alle esigenze di genitori e bambini anche apparentemente poco rilevanti come la presenza di fasciatoi e scaldabiberon, la possibità di preparare i pasti per più piccoli o di far fare loro spuntini e merende di qualità.

L’elenco delle bandiere verdi 2016 è il seguente:

  • Abruzzo:  Tortoreto(TE), Pescara, Montesilvano (PE), Pineto-Torre Cerrano (TE), Roseto degli Abruzzi (TE), Silvi Marina (TE), Tortoreto (TE),VastoMarina (CH);
  • Basilicata: Maratea (PZ) e Marina di Pisticci (MT);
  • Calabria: Bova Marina (RC), Bovalino(RC), Capo Vaticano (VV), Cariati (CS), Cirò Marina-Punta Alice(KR), Isola di capo Rizzuto (KR), Locri (RC), Melissa-Torre Melissa (KR), Mirto Crosia-Pietrapaola (CS),Nicotera (VV), Palmi (RC), Praia a Mare (Cs),Roccella Jonica (RC), Santa Caterina dello Jonio Marina (CZ),Siderno (RC), Soverato (CZ);
  • Campania: Agropoli-Lungomare San Marco(SA), Ascea (SA),Centola-Palinuro (SA), Ischia: Cartaroma Lido San Pietro (NA),Marina di Camerota (SA), Pisciotta (SA), Pollica-Acciaroli,Pioppi (SA), Positano-Spiagge: Arienzo, Fornillo, Spiaggia Grande (SA), Santa Maria di Castellabate (SA), Sapri (SA);
  • Emilia Romagna: Bellaria-Igea Marina (RN), Cattolica(RN),Cervia-Milano Marittima-Pinarella (Ravenna), Cesenatico (FC),Gatteo-Gatteo Mare (FC), Misano Adriatico (RN), Riccione (RN), Rimini, Ravenna-Lidi Ravennati, San Mauro Pascoli-San Mauro Mare (FC);
  • Friuli Venezia Giulia: Grado(GO), Lignano Sabbiadoro (UD);
  • Lazio: Anzio(Roma), Formia (LT), Gaeta (LT), Lido di Latina (LT), Montalto di Castro (VT), Sabaudia (LT), San Felice Circeo (LT), Sperlonga (LT), Ventotene-Cala Nave (LT);
  • Liguria: Finale Ligure(SV), Lavagna (GE), Lerici (SP), Noli(SV);
  • Marche: Civitanova Marche (MC), Fano-Nord-Sassonia-Torrette/Marotta(PU), Gabicce Mare (PU),Grottammare (AP), Pesaro (PU), Porto Recanati (Macerata),Porto San Giorgio (Fermo), Numana Alta-Bassa Marcelli Nord (AN),San Benedetto del Tronto (AP), Senigallia (AN) Sirolo (AN);
  • Molise: Termoli (CB);
  • Puglia: Fasano(BR), Gallipoli (LE), Ginosa – Marina di Ginosa(TA), Ostuni (BR), Otranto (LE), Polignano a Mare – Cala Fetente – Cala Ripagnola – Cala San Giovanni (BA), Porto Cesareo(LE), Rodi Garganico (FG), Vieste (FG), Marina di Pescoluse (LE), Marina di Lizzano (TA) Melendugno (LE);
  • Sardegna: Alghero(SS), Bari sardo (OG), Cala Domestica (CI), Capo Coda Cavallo (OT), Carloforte-Isola di San Pietro: La Caletta – Punta Nera – Girin – Guidi (CI),Castelsardo-Ampurias (SS), Is Aruttas-Mari Ermi (OR) La Maddalena-Punta Tegge-Spalmatore (OT), Marina di Orosei-Berchida-Bidderosa (NU), Oristano – Torre Grande (OR), Poetto (CA), Quartu Sant’Elena (CA), San Teodoro (NU), Santa Giusta (OR), Santa Teresa di Gallura (OT), Tortolì – Lido di Orrì, Lido di Cea (OG);
  • Sicilia: Balestrate(PA), Campobello di Mazara – Tre Fontane -Torretta Granitola (TP), Casuzze-Punta secca-Caucana (RG),Cefalù (PA), Giardini Naxos (ME), Ispica-Santa Maria del Focallo (Ragusa), Marina di Lipari-Acquacalda-Canneto (ME), Marina di Ragusa, Marsala – Signorino (TP), Mondello (PA),Plaja (Catania), Porto Palo di Menfi (AG), Pozzallo – Pietre Nere, Raganzino (RG), San Vito Lo Capo (TP), Scoglitti (RG),Vendicari (SR);
  • Toscana: Bibbona (LI), Camaiore- Lido Arlecchino – Matteotti (LU), Castiglione della Pescaia (GR),Follonica (GR), Forte dei Marmi (LU), Marina di Grosseto (GR), Pietrasanta – Tonfano, Foccette (LU), Monte Argentario – Cala Piccola – Porto Eercole (Le Viste), Porto Santo Stefano (Cantoniera – Moletto – Caletta) – Santa Liberata (Bagni Domiziano – Soda – Pozzarello) (GR), San Vincenzo (LI), Viareggio (LU), Pisa – Marina di Pisa, Calambrone, Tirrenia (PI);
  • Veneto: Caorle(VE), Lido di Venezia, Cavallino Teporti (VE),Jesolo- Jesolo Pineta (VE), Chioggia-Sottomarina (VE), San Michele al Tagliamento-Bibbione (VE).

Se trascorrere le vacanze con il proprio cane poteva essere un tempo fonte di problemi e disagio, oggi invece, per chi condivide tutto con il fedele amico sono a disposizione strutture con recettività adeguata sparse su tutto il territorio italiano. Partendo dal presupposto che l’animale sia in buona salute, in regola con i vaccini e con la cartella veterinaria sempre al seguito, basta rispettare le singole ordinanze che si differenziano in base al comune o alla regione dove ci si trova per condividere la vacanza con il cane e con gli altri, nel pieno rispetto delle regole e del buonsenso.

Ricordando che anche gli amici a quattro zampe possono accusare colpi di calore, scottarsi nelle zone glabre e necessitare di bere tanta acqua, citiamo qualche attività come esempio per poter poi proseguire con i nostri criteri la ricerca della spiaggia che più si avvicini alle esigenze nostre e dei nostri amici al guinzaglio:

Bau Village – Albisola (SV), Liguria

Spiaggia privata dove sono ammessi cani di tutte le taglie e dove alla reception viene consegnato un kit composto da paletta e sacchetto e da una ciotola.

Bagno 81 No Problem – Rimini (RN), Emilia Romagna

Spiaggia privata munita di fontanelle per abbeverare gli animali, play dog agility area, dog sitter e veterinario. Inoltre vengono offerte ciotole con acqua fresca, stuoie, sacchetti e, su richiesta, anche il lettino per il cane.

Dog Beach – San Vincenzo (LI), Toscana

Come in tutte le migliori spiagge per cani, anche qui sono ammessi cani di tutte le taglie, sono disponibili pet sitter qualificati, area divertimento e accessori per cani. E’ Consentito l’accesso al mare agli animali con certificato sanitario in regola.

Bau Beach – Maccarese (Roma), Lazio

Una spiaggia davvero speciale dove I cani possono essere tenuti liberi, in modo da favorire la socializzazione intraspecifica; obbligatorio il possesso del libretto sanitario in regola.

Porto Fido – Santa Teresa di Gallura (OT), Sardegna

Anche questa è una spiaggia privata con accesso esclusivo dei cani e dei loro proprietari. Ha ben 25 postazioni dotate di ombrellone e con molto spazio attorno, sufficiente per il gioco dei cani, non inferiore mai agli 8mq.

La molteplicità delle passioni e degli interessi di sicuro influenzerà le vostre preferenze e avrà sempre potere decisionale sulla scelta della nuova meta anche per l’estate 2016, ma intanto vi invitiamo a compiere qualche prima “zoomata” sui posti citati e ad inviarci pareri, news e quant’altro possa essere un buon consiglio per chi sia mosso dalla vostra stessa passione.

 

Pierluigi Aielli

Commenti

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SHARE

La spiaggia: la scelta per le nostre vacanze