Isola Alicudi, Italia

ISOLE EOLIE – ALICUDI: un fascino senza tempo!

Team TnP

Vivere della bellezza della natura

Tante bellezze naturali, unite a innumerevoli caratteristiche geologiche, fanno dell’arcipelago delle Eolie, in Sicilia, uno dei luoghi più singolari di tutta l’Europa. Sette isole, fuori dal tempo, mostrano il fascino dell’esotico e si propongono, grazie alla loro disposizione geografica, come meta ideale per una vacanza distante dagli schemi della mondanità. Vulcano, Stromboli, Panarea, Filicudi, Alicudi, Lipari e Salina sono le tappe di un viaggio nella disarmante calma di una natura solitaria. E da sempre, scrittori – esploratori – registi, hanno dato risalto attraverso i loro racconti all’aspetto selvaggio di queste sette meraviglie, evidenziandone modi, culture e usanze.

Ricordate per esempio una scena del film Caro diario di Nanni Moretti? Precisamente quella in cui il regista, viaggiando con l’amico Gerardo da un’isola all’altra in cerca di ispirazione per il suo film e raccontando di questi scenari, identifica Alicudi, ultima tappa del suo incessante vagabondare, con la calma terribile, tanto che dopo un brevissimo soggiorno, l’amico Gerardo abbandona di corsa l’isola invocando l’intervento salvifico di un televisore…

isole eolie

Alicudi

Ora, lasciando da parte la lettura grottesca di Moretti, è comunque vero che le Eolie sono isole di pace e silenzio assoluto. Soprattutto Alicudi che, solitaria e incontaminata, permette all’uomo di riappropriarsi del profondo rapporto con la natura e con l’essenziale. Posta all’estremità occidentale dell’arcipelago e raggiunta dalla corrente elettrica soltanto da pochi anni, sull’isola abitano un centinaio di persone. Niente auto o strade ben asfaltate, ma solo l’autentica bellezza delle lunghe passeggiate da fare su sentieri rustici, su stradine collegate da una scalinata, o sui muli, unico mezzo di trasporto per i percorsi più impervi.

E tutti i paesaggi di Alicudi raccontano la storia di un popolo che ha dimostrato, negli anni, l’amore per la propria terra, la forza e la buona volontà di prendersene cura in ogni sua necessità. Gli abitanti amano la propria isola, la lavorano e la rendono per certi aspetti più ospitale. Tanto che di recente tutti insieme si sono adoperati per ripulire i percorsi più tortuosi in montagna perchè potessero essere per la maggiorparte percorribili e accessibili. Attraversarli non sarà certo facile, ma il panorama che l’isola regala ai suoi visitatori ripagherà sicuramente di qualsiasi fatica.

Alicudi è il luogo ideale per chi cerca tranquilltà, pace e relax. È il luogo ideale per chi decide di depurarsi da ogni forma di tecnologia moderna e dal deprimente caos metropolitano: niente rumori urbani, niente frastuono cittadino, ma solo i dolci e rassicuranti suoni della natura. Niente pub, discoteche, bar, birrerie, ma solo la sapienza degli abitanti che godono nel ritrovarsi per gustare il semplice piacere di stare insieme. Alicudi è un paradiso in miniatura in cui il tempo sembra essersi fermato e in cui uomo e natura riescono a convivere e coesistere in perfetta armonia.

E dallo scalo di Palomba, una strada a gradini conduce verso i punti abitati:

Contrada Tonna 

Situata nella parte più a ovest dell’isola è un piccolo agglomerato di case rurali dove si può ammirare l’architettura eoliana: i gradoni e le antiche edicole della Via Crucis che testimoniano la devozione degli isolani.

San Bartolo

Si tratta di una contrada che si sviluppa intorno alla chiesa dedicata al Santo Patrono delle Eolie.La frazione è raggiungibile percorrendo una strada lastricata che inizia dal porto.

Pianicello 

Nella zona di Pianicello c’è una piccola contrada in cui la popolazione è di madrelingua tedesca e vive sull’isola quasi tutto l’anno.

Sgurbio

È un piccolo agglomerato urbano composto solo da 5 case che prendono il loro nome dai 5 sensi. La contrada presente nella zona più orientale è isolata, quasi inaccessibile via terra e raggiungibile preferibilmente via mare.

Immersioni: una passione da coltivare!                                                                                  

Se fare immersioni è la vostra passione, Alicudi offre la possibilità di scenari subacquei magnifici e di fondali davvero affascinanti, ricchi di flora e di fauna, perchè ancora poco esplorati. Il diving e lo snorkeling sono le attività più ricercate per ammirare e contemplare le acque di questo arcipelago che dal 2000 è stato inserito nella World Heritage List dell’Unesco.

Diving

Alicudi esprime il massimo della sua bellezza dal punto di vista subacqueo a pochi metri di profondità. Non sono presenti secche e i fondali sono piuttosto omogenei, ricoperti di alghe e Posidonia oceanica. Da visitare in modo particolare la Cigliata di Tramontana a Nord dell’isola.

Snorkeling

Lo snorkeling, che consiste nel nuoto con maschera in superficie (fino a 5 mt di profondità), è un’altra attività da praticare ad Alicudi: la Spiaggia Bazzina è quella che più di tutte si presta all’attività di esplorazione dei fondali.
Tutte le isole hanno tuttavia in comune una natura splendida e incontaminata. Scopritela allora lungo i sentieri che si insinuano tra i cespugli di macchia mediterranea o negli straordinari panorami. Scopritela con un’escursione in barca lungo le coste o con un’immersione nei fondali lussureggianti. Scopritela, in qualche modo.

Emanuela Faiazza

Commenti

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SHARE

ISOLE EOLIE – ALICUDI: un fascino senza tempo!