Italia

Il fascino indiscusso del cinema

Team TnP

Viaggio nei luoghi dei Festival Cinematografici

Che il cinema abbia il suo fascino indiscusso credo che ormai sia cosa nota e risaputa. Secondo studi recenti, infatti, esistono nel mondo oltre 100 milioni di viaggiatori, la maggior parte americani e inglesi, che ogni anno uniscono alle proprie vacanze la ricerca di set cinematografici. Questo segmento turistico, definito oggi con il termine di cineturismo, offre non solo la possibilità di scoprire i tanto affascinanti set cinematografici per vivere l’emozione filmica, ma permette anche di conoscere le realtà locali di un territorio, dalle bellezze architettoniche o paesaggistiche ai manufatti tipici o autoctoni.

In Italia il cineturismo, che affonda le radici negli sconfinati deserti dei film western statunitensi di John Ford, è un fenomeno abbastanza recente. Eppure chi non ricorda ad esempio Vacanze romane? Una pellicola che raccontava Roma attraverso le immagini del Colosseo, di via Margutta, di piazza di Spagna e di Santa Maria in Cosmedin, dove una giovanissima Audrey Hepburn appariva terrorizzata nel vedere Gregory Peck perdere la mano all’interno della Bocca della verità. Trascorsi sessant’anni da quel film, ancora oggi le lunghe file di viaggiatori pronti a infilare la propria mano nel mascherone testimoniano la forza del richiamo cinematografico nel guidare i percorsi del turismo.

Patria di famosi registi, ma soprattutto luogo di innumerevoli set italiani e stranieri, l’Italia conta attualmente oltre 1700 location utilizzate dal cinema. Non solo. Il nostro Bel Paese infatti ospita ogni anno anche svariati festival cinematografici di carattere internazionale. E unire la scoperta di belle città alle più prestigiose rassegne di film, per godersi anteprime e star del momento in contesti indimenticabili, è una tendenza che risulta appassionare negli ultimi anni molti italiani. La più famosa è senza dubbio la Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica che si svolge a Venezia, nello storico Palazzo del Cinema. È il secondo festival cinematografico più antico del mondo, dopo il Premio Oscar, la cui prima edizione risale difatti al 1932. Ma, fatta eccezione per questa kermesse che si tiene tra la fine di agosto e i primi di settembre, ci sono molti altri festival degni di interesse ad attenderci in questo autunno, fino alla soglia del nuovo anno, distribuiti in giro per l’Italia.

Torino Film Festival – dal 18 al 26 novembre.
Nato a Torino nel 1982 si propone come luogo di incontro e confronto per il nuovo cinema internazionale nelle sue diverse prospettive e tendenze artistiche, con particolare attenzione alle cinematografie emergenti e ai giovani cineasti.

Trento Film Festival
Si occupa di cinema che affronta tematiche di montagna, esplorazione, alpinismo, cultura montana, ambiente ed affianca al concorso incontri con il mondo alpinistico internazionale. La rassegna, una volta terminata, è per 365 giorni l’anno in giro per l’Italia con alcune significative presenze anche all’estero.

Festival del Cinema Africano– Verona, dal 4 al 13 novembre.
Dedicato al continente africano e fondato nel 1981, nasce dal desiderio di costruire uno spazio culturale attraverso il quale leggere la realtà di questo meraviglioso paese e le diverse “Afriche” tramite il cinema.

Festival dei Popoli – Firenze, dal 25 novembre al 2 dicembre.
Dedicato al cinema di documentazione sociale, è un evento che ormai, giunto alla sua 57esima edizione, lo ha reso uno dei principali festival internazionali del settore.

Festival del Cinema di Salerno- Salerno, dal 5 al 10 dicembre.
Prima organizzazione festivaliera del dopoguerra, è nato nel 1946. Negli ultimi vent’anni, fedele all’intuizione iniziale che assegna al cinema un’importante funzione della realtà sociale, ha approfondito la propria linea guardando all’evolversi delle tecnologie e dei nuovi mezzi audiovisivi.

Il Noir in Festival- Milano/Como, dall’8 al 14 dicembre.
Si dedica sia alla produzione cinematografica noir sia alla letteratura gialla e, nel corso della sua evoluzione, ha esteso la propria attenzione al fumetto e alla musica da film, instaurando un dialogo tra differenti forme espressive sotto il comune segno del mystery.

L’Italia, dunque, culla di eventi unici, spettacolari, affascinanti e di portata internazionale, offre moltissime occasioni di intrattenimento per vivere emozioni intense. E perchè no? Anche attraverso il cinema!

Emanuela Faiazza

Commenti

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SHARE

Il fascino indiscusso del cinema